22 aprile 2017

ICAOR11: la prima giornata di conferenza in AIMO

Il congresso internazionale dedicato alla ricerca in ambito osteopatico si apre con un apprezzato intervento di Mr Leon Chaitow.

L’11° International Conference on Advances in Osteopathic Research si apre con uno dei più importanti rappresentanti della comunità scientifica in ambito osteopatico: Mr Leon Chaitow ND DO, primo keynote speaker di ICAOR11.

Dopo i saluti di Kerstin Rolfe, direttrice del British College of Osteopathic Medicine BCOM, fondatore della Conferenza internazionale dedicata alla ricerca in osteopatia, di Marco Giardino, Direttore di AIMO e del Presidente del Registro degli Osteopati d’Italia ROI, Paola Sciomachen, il Responsabile della Ricerca AIMO, Alberto Maggiani, ha presentato Mr. Chaitow che ha tenuto un interessante – e molto applaudito -intervento dal titolo “Implication of Current research on dosage of manual/osteopathic Treatment of fascial dysfunction”.

Mr Chaitow è uno dei massimi esperti in materia oltre ad essere membro delle commissioni scientifiche ed organizzative per gli ‘International Fascia Research Congresses’, e nella stessa mattinata di venerdì, presso l’Accademia Italiana di Medicina Osteopatica ha tenuto un seguitissimo corso post-graduate teorico-pratico su “L’approccio fasciale in osteopatia”.

Durante la conferenza pomeridiana, Mr Chaitow si è distinto con un rigoroso intervento in cui ha trattato l’amplio tema dei tessuti connettivi basandosi su quelle che sono le evidenze scientifiche. Ha rilevato, per esempio, come dal punto di vista degli studi, emerga che la tensione su tessuti connettivi tenda a dissiparsi in vettori multidirezionali; ha evidenziato quindi cosa accade a livello cellulare quando si presenta una lesione dei connettivi e quali sono i processi riparativi che si attivano.

Sempre basandosi su evidenze scientifiche ha poi preso in esame la terapia manuale in ambito fasciale e come questa possa intervenire per facilitare tali processi, evidenziandone punti di forza e limiti. E’ stato significativo, per esempio, il fatto che abbia sottolineato come, durante un trattamento manuale, un’eccessiva tensione applicata possa essere anche nociva riguardo ai processi riparativi dei tessuti connettivi.

Nella sua relazione densa di riferimenti bibliografici alla recente letteratura scientifica, Chaitow conclude proponendo una linea di ricerca che si basi su una standardizzazione di procedure atte a dare maggiore riproducibilità e quindi scientificità agli interventi di trattamento osteopatico. Tema che ha colto l’interesse dell’uditorio e animato il dibattito in sala.



 

News - Eventi

Partnership e Collaborazioni